opere in mostra

Opere in mostra

 

Open: Armonie Verdi. Dalla Scapigliatura al Novecento

armonie verdi
armonie verdi

“Armonie Verdi”.

La rassegna “Armonie verdi. Paesaggi dalla Scapigliatura al Novecento”, quinta tappa dell’iniziativa Open, è promossa dalla Fondazione Cariplo e dalla Fondazione Comunitaria del VCO (Verbano-Cusio-Ossola), in collaborazione e con il sostegno del Comune di Verbania, della Regione Piemonte e del Museo del Paesaggio,

La mostra “Armonie verdi. Paesaggi dalla Scapigliatura al Novecento”, curata dalla storica dell’arte Elena Pontiggia e da Lucia Molino, responsabile della Collezione Cariplo, si svolge in 3 sezioni: “Scapigliatura, divisionismo, naturalismo, realismo”; “Artisti del Novecento Italiano”; “Oltre il Novecento”, e svela l’incanto di oltre cinquanta opere provenienti dalle Raccolte d’arte della Fondazione Cariplo, del Museo del Paesaggio di Verbania e da collezioni private in deposito presso il Museo.

Un suggestivo e affascinante viaggio tra capolavori d’arte dalla fine dell’Ottocento alla prima metà del Novecento che si snoda lungo scenari di grande poesia, bellezza e colori, per indagare il rapporto senza tempo tra uomo e natura. Dagli incantevoli paesaggi del Lago Maggiore ritratti dal pennello di grandi come Federico Ashton, Carlo Fornara, Francesco Gnecchi, Mario Tozzi, alle suggestive atmosfere dei paesaggi di campagna, urbani e marini, testimoniati dalle opere di maestri quali Anselmo Bucci, Aldo Carpi, Filippo De Pisis, Emilio Gola, Umberto Lilloni, Ottone Rosai, Mario Sironi e Arturo Tosi.

Palazzo Viani Dugnani

Sobrio palazzo di epoca barocca, caratterizzato da un monumentale portale in granito rosa e da facciate lineari e semplici, decorate da fasce marcapiano e cornici in intonaco liscio rilevato, tipiche dell’epoca. Un tempo il lato di Via Marconi (non a caso percorso da un’elegante balaustra) si affacciava sul giardino, la cui area è oggi occupata dall’ottocentesca Piazza Pedroni. Il cortile interno, di grande bellezza ed effetto pur nella sua semplicità, non a caso è stato utilizzato, negli ultimi anni, per concerti, presentazioni e spettacoli teatrali.

Le sale interne, i cui soffitti presentano stucchi, cassettoni e dipinti murali di varie epoche ospitano le collezioni principali del Museo del Paesaggio: la sezione scultura con la gipsoteca Troubetzkoy e il nucleo di opere di Arturo Martini; la sezione pittura con una sala dedicata ad alcuni affreschi del Quattrocento e il percorso principale che si snoda tra Otto e Novecento (da Daniele Ranzoni a Mario Tozzi).

Open e l’Anno Europeo del patrimonio culturale.

L’iniziativa Open rientra nel calendario italiano dell’Anno europeo (inserire logo). Per approfondimenti  http://annoeuropeo2018.beniculturali.it/eventi/open/

© Copyright 2017 by Fondazione Cariplo. Tutti i diritti riservati
Esclusivamente i contenuti della collezione online di artgate-cariplo.it sono disponibili secondo una licenza CC BY-SA