opere in mostra

Opere in mostra

 

Costa Giovanni Battista - Strada in pianura

GIOVANNI BATTISTA COSTA   Strada in pianura
GIOVANNI BATTISTA COSTA Strada in pianura

GIOVANNI BATTISTA COSTA

(Rapallo, 1858 - Genova, 1938)
 

Strada in pianura, 1890
olio su tela, 70 x 100 cm
Milano, Collezione Fondazione Cariplo, inv. FCIP 0015

La personalità artistica di Giovanni Battista Costa, pittore attivo in Liguria tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del secolo successivo, attende ancora una completa revisione critica che ne ricostruisca puntualmente sia i contatti culturali sia la formazione, condotta presso l’Accademia Ligustica, plausibilmente sotto la guida di Tammar Luxoro, direttore della Scuola di Paesaggio dal 1874. Come attestano i cataloghi delle esposizioni, a partire dal 1878 e fino al 1911 Costa partecipò con continuità alle mostre allestite presso la Società Promotrice di Genova, inizialmente con un repertorio di vedute di Rapallo, cui si affiancarono quelle di Venezia (dal 1896), dell’Engadina (dal 1902), della Versilia (dal 1905) e alcuni rari ritratti. All’inizio degli anni novanta risale Scaricatori di carbone (1892, Genova, Galleria d’Arte Moderna), opera di ispirazione sociale che – come sostiene Maria Flora Giubilei – suggerisce il precoce aggiornamento dell’autore sulle ricerche di Plinio Nomellini, trasferitosi a Genova nel 1890, e di Pellizza da Volpedo, il quale nel 1892 inviò tre dipinti alla Promotrice riscuotendo un notevole successo (La pittura di paesaggio 1990, pp. 143-144). Nominato accademico di merito nel 1895 e insegnante dell’Accademia Ligustica, nella seconda metà degli anni novanta Costa ottenne i primi riconoscimenti sulla scena artistica nazionale con la partecipazione all’Esposizione Internazionale d’arte della città di Venezia (1897) e all’Esposizione Nazionale di Torino del 1898, dove espose Angolo tranquillo che fu acquistato da re Umberto I. Come Tramonto, riprodotto nel catalogo della Promotrice del 1896, anche Strada in pianura testimonia l’interesse dell’artista per una pittura di paesaggio studiata dal vero, attenta ai valori luministici e atmosferici, qui accentuati dal contrasto tra la campagna desolata, chiusa dal profi lo dei monti sullo sfondo, e il cielo vasto e arioso attraversato da nuvole mutevoli.

 

Elena Lissoni

© Copyright 2017 by Fondazione Cariplo. Tutti i diritti riservati
Esclusivamente i contenuti della collezione online di artgate-cariplo.it sono disponibili secondo una licenza CC BY-SA