opere in mostra

Opere in mostra

 

Tozzi Mario - Casetta a Suna

Tozzi Mario   Casetta a Suna
Tozzi Mario Casetta a Suna

MARIO TOZZI

(Fossombrone, Urbino, 1895 - Saint-Jean-du-Gard, Francia, 1979)
 

Casetta a Suna, 1914
olio su tela, 27, 5 x 21, 5 cm firmato in basso a destra “M Tozzi” Verbania, Museo del Paesaggio
Esposizioni: 1995, Verbania, Mario Tozzi 1895-1979. Bibliografi a: Pasquali 1988; Mario Tozzi 1995.

Tozzi era giunto a Suna (oggi Verbania) sul lago Maggiore da piccolo, al seguito del padre, medico condotto. Ricorda il fratello Arnaldo: “Mario ha cinque anni: animo sensibilissimo, il suo impatto col lago è esaltante: lo rapiscono l’azzurro del cielo e delle acque, l’isola dei Pescatori – miracoloso villaggio galleggiante – i monti circostanti che all’improvviso sembrano divergere per consentire la visione della catena alpina sfolgorante di neve. Ed ecco finalmente Suna con le sue bianche case allineate dietro il grande porto ora scomparso […]. Mario adulto, anziano, sempre ricorderà quegli anni felici” (A. Tozzi, Mio fratello Mario, in Mario Tozzi 1995, p. 165). A Suna (dove alla metà degli anni dieci, quando studiava all’Accademia di Bologna, tornava tutte le estati), l’artista rimarrà sempre legato. Uno dei suoi primi lavori ispirati al paese verbano è questa Casetta. Si tratta di un’opera ancora elementare nella composizione, ma poetica nel tema: una casa solitaria immersa nel verde, dove la presenza dell’uomo si deduce solo da pochi indizi (la finestra aperta, il tendaggio). Tutto l’interesse di Tozzi si concentra sul prato in primo piano, dove il contrasto fra sole e ombra disegna un’inquieta tarsia, un motivo quasi astratto di puro colore.

Elena Pontiggia

© Copyright 2017 by Fondazione Cariplo. Tutti i diritti riservati
Esclusivamente i contenuti della collezione online di artgate-cariplo.it sono disponibili secondo una licenza CC BY-SA