opere in mostra

Opere in mostra

 

Felice Giuseppe Vertua – Quattro paesaggi

Felice Giuseppe Vertua – Quattro paesaggi
Felice Giuseppe Vertua – Quattro paesaggi

Felice Giuseppe Vertua

(Cremona, 1820 - 1862)
 

Quattro paesaggi, 1840-1850
tempera su vetro (fixé), 11,3 x 12,2 cm
Cremona, Pinacoteca Ala Ponzone, inv. 308


Quattro piccole vedute sono montate entro una cornice quadripartita in legno. Si tratta precisamente di quattro paesaggi in miniatura dipinti su vetro, secondo la pratica del fixé, molto diffusa nel primo Ottocento ma finora unico caso noto nella pittura di Vertua. La particolare tecnica, detta anche fixé sous verre, consisteva nel dipingere a olio in punta di pennello – quasi fosse una miniatura – su un supporto di tela finissima poi incollato sul retro di un vetro dal quale il dipinto non può più essere dissociato. I quattro paesaggi, ancora allogati nella cornice originaria, giunsero nelle collezioni museali cremonesi nel 1886 con il lascito del collezionista Giuseppe Bussani. L’elenco allegato alla donazione li riporta al n.14 come “quattro piccoli paeselli in una cornice sola di Vertua cremonese”. Rappresentano quattro vedute di paese che, lette in senso antiorario a partire dall’alto a sinistra potrebbero alludere alle quattro stagioni, rispettivamente: un paesaggio alpestre con cascata e una contadina (primavera), un notturno lacustre con barca e figure (estate), un paesaggio con grande albero e due viandanti su sfondo di montagna (autunno), un gruppo di contadini che si scaldano a un falò in un paesaggio innevato (inverno). Dal punto di vista esecutivo, nella scrittura immediata e nell’utilizzo di una punta a sgraffio (probabilmente il manico capovolto del pennello) si riscontrano analogie con il consueto operare del Vertua. L’afflato romantico e l’atmosfera di pulviscolo dorato rimandano alle più forti suggestioni della pittura canelliana, forse qui neppure disgiunte dalla conoscenza di altri maestri lombardi a lui affini quali Luigi Basiletti, Costantino Rosa o Giovanni Renica, mentre nel paesaggio col grande albero (l’autunno) sembra già di cogliere qualche eco del naturalismo del Piccio.
Mario Marubbi

© Copyright 2017 by Fondazione Cariplo. Tutti i diritti riservati
Esclusivamente i contenuti della collezione online di artgate-cariplo.it sono disponibili secondo una licenza CC BY-SA