opere in mostra

Opere in mostra

 

Bianchi, Donna con gallina

13  AH00352AFC
13 AH00352AFC

MOSÈ BIANCHI

(Monza, 1840-1904)
 

Donna con gallina, 1890-1895
olio su tela, 50,3 x 36,4 cm firmato in basso a destra: “MOSÈ BIANCHI/ M”: sul verso, sul telaio, in alto al centro, etichetta cartacea della II Fiera Nazionale di Arte Antica e di Pittura dell’800 con iscrizione a penna: “Mosè Bianchi/ Donna con gallina/ 352 [188 cancellato]”; sulla tela, in basso a sinistra, iscrizione a inchiostro illeggibile
Milano, Collezione Fondazione Cariplo, inv. AH00352AFC


Esposto nel 1938 a Cremona in occasione della II Fiera Nazionale d’Arte Antica e di Pittura dell’800, il dipinto entra in Collezione nel 1957. Raffigura una donna in abiti contadini che stringendo una gallina fra le mani avanza lungo una calle probabilmente di Chioggia, di cui si intravedono gli edifici e, a destra, un ponte. A Chioggia e a Venezia il pittore è solito recarsi a partire dal 1879 trovandovi, come altri protagonisti del naturalismo lombardo quali Leonardo Bazzaro, fonte di ispirazione per paesaggi e animate scene di vita, entrambi di notevole successo presso pubblico e critica. L’opera è realizzata su una tela già pronta di cui è visibile la preparazione a gesso; questo dato e la rapidità del gesto pittorico giustificano una datazione vicina all’ultimo decennio del secolo. In questi anni il pittore riprende temi a lui cari, rievocando i personaggi e gli scorci lagunari tante volte osservati nei soggiorni veneti. Il gusto per la vita popolare caratterizza del resto non solo le scene chioggiotte, animate da barcaioli, pescatori e viandanti, ma anche quelle ambientate sulle alture del Verbano o nella più vicina Brianza, come Cascinale (Piacenza, Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi), dove si nota la costante presenza delle giovani contadine ritratte in momenti di vita quotidiana.
Laura Casone

© Copyright 2017 by Fondazione Cariplo. Tutti i diritti riservati
Esclusivamente i contenuti della collezione online di artgate-cariplo.it sono disponibili secondo una licenza CC BY-SA