opere in mostra

Opere in mostra

 

Migliaro, Popolana all’arcolaio

20  AH02021AFC
20 AH02021AFC

VINCENZO MIGLIARO (attribuito a)

(Napoli, 1858-1938)
 

Popolana all’arcolaio, 1900-1910
olio su tela,164 x 77,5 cm
Milano, Collezione Fondazione Cariplo, inv. AH02021AFC


Proveniente da una raccolta privata, l’opera è stata tradizionalmente attribuita al pittore napoletano Vincenzo Migliaro, riferendola ai primi anni del Novecento. Alla luce dei recenti studi sull’artista, tuttavia, non è possibile affermare con certezza l’autografia dell’opera, che si presenta, del resto, in un cattivo stato di conservazione, con diffuse cadute di colore integrate da vecchi restauri. Se la figura della donna può rientrare nella serie dei tipi popolari raffigurati con successo dal pittore, l’ambientazione intima e, soprattutto, la stesura pittorica appaiono non coerenti con la sua più vasta produzione. La donna è ritratta presso l’arcolaio in un momento di riposo secondo un’iconografia che ricorre di rado nell’opera dell’artista, appassionato narratore della vivace vita partenopea; descritta con pennellate morbide e sfumate, inoltre, la modella è priva della potente sensualità che caratterizza le figure femminili di Migliaro, tra le quali ricordiamo le protagoniste di Piedigrotta, opera anch’essa nella Collezione d’arte di Fondazione Cariplo. La stesura pittorica cambia radicalmente nel paesaggio oltre il colonnato, dove l’albero alle spalle della donna è tratteggiato con densi tocchi materici, tipici di un tardo naturalismo difficilmente riscontrabile in altri dipinti di Migliaro. L’incerta autografia dell’opera può trovare, infine, una conferma nel confronto con il dipinto Alla fonte (già Napoli, Collezione Antonio Morano, recentemente passato in un’asta milanese): una popolana sosta con sguardo contemplativo presso un fontana mentre riempie d’acqua una giara; alle sue spalle, si apre un ampio scorcio della campagna napoletana digradante verso il mare. Pur nello stesso formato verticale e nella simile iconografia, in Alla fonte si ravvisa un più intenso rapporto tra la figura e il paesaggio, dipinti entrambi con ricchezza di dettagli e con un’unità stilistica non riscontrabili nell’opera in mostra.
Laura Casone

© Copyright 2017 by Fondazione Cariplo. Tutti i diritti riservati
Esclusivamente i contenuti della collezione online di artgate-cariplo.it sono disponibili secondo una licenza CC BY-SA