opere in mostra

Opere in mostra

 

Zambeletti, Processione in Val Vigezzo

41 AI00469AFC
41 AI00469AFC

LODOVICO ZAMBELETTI

(Milano, 1881-1966)
 

Processione in Val Vigezzo, 1925 circa
olio su tela, 45 x 62 cm firmato in basso a sinistra: “L. Zambeletti”
Milano, Collezione Fondazione Cariplo, inv. AI00469AFC


Con oltre novanta opere in esposizione, la mostra personale di Lodovico Zambeletti allestita presso la Galleria Micheli di Milano nel 1928 ripercorreva l’intera carriera dell’artista dai primi ariosi acquerelli (L’ora del thè, n. 59; Amiche, n. 60), alle scene neosettecentesche e a quelle mondane (Si alza la tela, n. 72, ill.), fino ai ritratti (Mia madre e Mio padre, oggi presso l’Ospedale Maggiore di Milano). Un ampio spazio fu riservato alla più recente produzione di vedute di Venezia e Milano, e soprattutto ai paesaggi delle Dolomiti, della Valle d’Aosta e della Valsesia. Dall’assidua frequentazione della Val Vigezzo, in particolare, Zambeletti trae numerosi motivi di ispirazione nel corso degli anni venti, come ben documentano La chiesa di Graveggia presentata all’Esposizione annuale allestita presso la Società per le Belle Arti ed Esposizione Permanente nel 1924 (n. 114) e Val Vigezzo - Meriggio che figurava alla Biennale di Venezia del 1926 (sala 4, n. 29). A questo repertorio appartiene anche Processione in Val Vigezzo, che ritrae un gruppo di fedeli raccolti davanti alla chiesa di Toceno. Il tratto mosso e rapido, quasi bozzettistico, e il cromatismo brillante del dipinto, adottati anche in Ristorante all’aperto e Villa Veneta (Mostra personale 1928, ill. s.n.), indurrebbero a collocarne l’esecuzione alla metà degli anni venti, prima che il pittore adottasse una composizione più calibrata e volumi più solidi e sintetici in opere come Colle Isarco (Mostra personale 1928, n. 3, ill.). L’opera fu acquistata nel 1963 dalla Cassa di Risparmio delle Provincie Lombarde alla Sesta Mostra Biennale Italiana di Arte Sacra per la Casa organizzata dal centro culturale Angelicum di Milano.
Elena Lissoni

© Copyright 2017 by Fondazione Cariplo. Tutti i diritti riservati
Esclusivamente i contenuti della collezione online di artgate-cariplo.it sono disponibili secondo una licenza CC BY-SA